Home Page SocialPrestiti


Prestito senza interessi datore di lavoro


E' possibile ottenere prestiti a dipendenti da parte del datore di lavoro ovvero un prestito aziendale in busta paga senza interessi o a tasso ridotto?



Prestito a dipendente da parte del datore di lavoro: è possibile averlo e preferibilmente a tasso zero? La risposta è positiva sebbene a certe condizioni e comunque sempre con il suo consenso! Quello di cui parliamo è il cosiddetto prestito aziendale a dipendente erogato dal datore di lavoro. Come funziona? Ancora prima di vedere come funziona è bene chiederci: il nostro datore di lavoro è obbligato ad erogarci un finanziamento? Assolutamente no! Per egli è qualcosa di facoltativo! Poi, nell'ipotesi in cui ce lo accorda è possibile erogarlo a tasso zero? Anche quest'ultimo quesito è positivo: certo, un prestito aziendale in busta paga può essere erogato anche senza interessi. Dunque, visto che il compito istituzionale del nostro datore non è quello di erogare finanziamenti ai propri dipendenti, i prestiti concessi dal datore di lavoro rientrano, dal punto di vista normativo, tra i fringe benefit cioè tra i benefici accessori alla retribuzione quindi, sebbene siano accessori, sono considerati dalla legge comunque come una forma di retribuzione ma tassati in modo privilegiato ovvero ridotto se confrontato con i prestiti erogati da banche e finanziarie.

Prestito senza interessi dal datore di lavoro: quali sono le possibilità di ottenerlo? R: dipende dal vostro datore ma anche dall'attuale periodo storico (2019) che vede dei tassi particolarmente bassi soprattutto in un mutuo. Però, nella maggior parte dei casi il finanziamento erogato dal datore è non tanto a tasso zero (questi sono pochi) ma bensì a tasso ridotto ovvero agevolato. Tale conclusione è accentuata dal fatto che, come premesso, il prestito concesso dal datore di lavoro al dipendente ha un regime fiscale agevolato che può essere consultato su prestito erogato dal datore di lavoro ed in base al quale, in generale, si finisce per pagare il 50% di tasse in meno oltre la somma di 258,23 euro. Come ottenere prestiti al dipendente dal datore di lavoro in pratica? Il modo più efficace di chiedere un prestito aziendale è quello di farne richiesta tramite appositi moduli che solitamente l'azienda predispone soprattutto se si tratta di grosse imprese che preparano molte buste paga.

Lettera di richiesta prestito al datore di lavoro: dove reperirla se l'azienda per la quale lavorate ne è sprovvista? In questo caso ci aiuta la rete, all'interno della quale circolano vari moduli gratuitamente scaricabili e tra i quali abbiamo scelto di suggerirvi un fac simile richiesta prestito al datore di lavoro che si adatta un pò a tutti i datori di lavoro scaricabile da lettera di richiesta prestito al datore di lavoro.
Attraverso il modulo appena indicato è possibile chiedere un prestito aziendale in busta paga senza interessi oppure a tasso agevolato riempiendo i campi del fac simile e poi inoltrare la richiesta al proprio datore di lavoro.



Prestito erogato dal datore di lavoro