Home Page SocialPrestiti


Prestiti pensionati senza limiti di età e senza cessione del quinto oltre 90 anni


Finanziamenti e prestiti pensionati senza cessione del quinto o senza limiti di età o oltre 90 anni



In questo spazio esamineremo i finanziamenti ai pensionati i quali sono distinti in mutui per pensionati di cui ci occuperemo nel mutuo e prestiti per pensionati propriamente detti che, nel gergo finanziario vengono indifferentemente chiamati a volte con il sostantivo di finanziamento ed a volte con quello di prestito per pensionato anche se, nella realtà di tutti i giorni, entrambi rappresentano un solo fenomeno: il credito a chi è titolare di una pensione e/o assegno di quiescenza. Daremo una classificazione dei principali prestiti per pensionati spiegando la singola categoria di pensione e, infine, diremo come sia possibile erogare prestiti a pensionati di oltre 90 95 anni cioè senza limiti di età massima i quali sono anche noti come prestiti personali a pensionati senza cessione del quinto laddove, con con quest'ultima frase, si indicano altresì tutti quei titolari di pensione che a prescindere dall'età, non possono cedere il proprio quinto. Per altre info vedi prestiti per pensionati oltre 90 anni e senza cessione del quinto. Segue la classificazione del finanziamento al pensionato fino a 90 anni e poi quelli oltre 90 anni e senza cessione del quinto.

Fra i tipi di finanziamenti a titolari di pensioni vi sono in primis i prestiti ai pensionati Inps il cui ente gestendo le pensioni a livello nazionale copre la più grossa fetta di tutto il credito erogato ai pensionati. Dopo l'Inps, seguono i pensionati Inpdap (ora assorbiti nell'Inps) che assorbono buona parte dei finanziamenti destinati alle rendite statali o della pubblica amministrazione noti come pensioni Inpdap previdenziali. A rotazione vi sono i pensionati Ipost cioè di chi cura le pensioni dei lavoratori delle Poste Italiane e dei servizi telefonici che oramai dobbiamo chiamare ex Ipost in quanto anche questi di competenza Inps. Seguono i pensionati Enpals cioè l'assistenza pensionistica agli ex sportivi e dello spettacolo i quali sono titolari di pensioni Enpals. Ricordiamo inoltre i pensionati Enasarco ovvero la cassa di previdenza di rappresentanti e agenti di commercio erogati dall'Enasarco... ed altre pensioni minori. Tutti i predetti trattamenti pensionistici hanno in comune una cosa: sono dei finanziamenti e prestiti per pensionati fino a 90 anni, non oltre. Vi sono altri pensionati, che tratteremo dopo, come quelli che appartengono alla categoria degli invalidi civili e dei pensionati sociali etc. perchè in base all'attuale legislazione sono esclusi dalle cessioni del v anche se a certe condizioni rientrano nei prestiti personali concessi anche a chi è titolare di pensioni sociali o da invalidità tale da rientrare fra i pensionati invalidi civili e altre non cedibili. A questi sono erogabili i prestiti per pensionati senza cessione del quinto i quali rientrano tra i prestiti a pensionati senza limiti di età per via della irrilevanza dell'età anagrafica, giuste considerazioni presenti su prestiti pensionati ultraottantenni o senza limiti di età.


Stante alla differenziazione su esposta, passiamo ai cosiddetti finanziamenti e prestiti a pensionati fino a 90 anni di età massima anticipando che non è un caso se parliamo del limite anagrafico entro il quale erogare e comunque rimborsare il prestito in quanto oltre alla possibilità di essere o meno erogato, incide profondamente sul costo finale del finanziamento al pensionato. Allora, è innegabile un aumento medio e generalizzato della vita media umana protratta oltre gli 80 anni. Questo l'industria creditizia lo sa e cerca di adeguarsi con leggi ad hoc in quanto non ha intenzione di lasciarsi sfuggire le grosse opportunità di guadagno derivante dai finanziamenti erogati ed erogabili a quei circa 18 milioni di pensionati italiani. Le vie da seguire cambiamo in base all'età. In base a quest'ultima, il pensionato si trova davanti ad un bivio: se ha meno di 90 anni quindi è indifferente se è over 70 75 o over 80 85 e comunque fino a 90 anni, potrà scegliere se cedere la propria pensione o fare il comune prestito personale, mentre i pensionati oltre 90 anni sono di fatto costretti a finanziarsi senza cessione del quinto cioè solo attraverso il prestito personale. Quest'ultimo chiarimento, vale per le forme di credito da erogare ai titolari di pensione non cedibile e che quindi sono fatti rientrare tra i prestiti ai pensionati senza cessione del quinto al di là dell'età che hanno. Vediamo le due ipotesi.

1) riguarda la cedibilità della pensione. In questo caso i prestiti ai pensionati sono fino a 90 anni nel senso che la scadenza deve avvenire entro i 90 anni d'età e per un periodo massimo di ammortamento di 10 anni garantito da una polizza vita (obbligatoria) e solo da questa la quale copre il resto delle rate impagate in caso di decesso. Il pensionato quindi può chiedere il finanziamento e giostrarlo nell'arco di un tempo massimo decennale: ad esempio, se ha 80 anni può ottenere la scadenza massima cioè fino a 90 anni mentre se ha 85 anni gli rimangono cinque anni per arrivare ai 90 anni etc. In base a questi casi esemplificativi capiamo cosa intendere per prestiti pensionati fino a 90 anni e non oltre. 2) riguardano i prestiti personali per titolari di pensione. Questi, a differenza del n.ro 1, hanno un mercato libero il quale, finalmente, ci fa capire il senso di prestiti per pensionati oltre 90 95 anni laddove non esiste alcun limite di età massima: poco importa se il pensionato al momento dell'accensione del prestito abbia oltre 90 95 o più anni in quanto quello che conta sono le garanzie accessorie. Per inciso, i prestiti ad anziani oltre 90 95 anni necessitano o di una polizza "di fatto" obbligatoria o di un terzo garante, di solito un familiare. Quest'ultime condizioni, alternative o comulative tra loro, permettono di far avere finanziamenti per pensionati anche alla veneranda età di oltre 90 o più.
Correlate: prestiti per pensionati senza limiti di età



Prestiti pensionati senza limiti di età