Home Page SocialPrestiti


Prestiti con partita iva appena aperta


Finanziamento con partita iva appena aperta e prestiti per aprire partita iva



Prestiti con partita iva appena aperta. Perchè limitarsi nel menzionare una partita iva appena aperta in cambio di indicare tutti i prestiti a titolari di partita iva in generale? Perchè non è un limite ma rappresenta un modo di farvi conoscere alcuni tipi di finanziamenti che sono destinati solo a coloro che hanno una nuova partita iva non necessariamente appena aperta anche se spiegheremo, dal punto di vista del mercato creditizio, la definizione di appena aperta. Non solo, ma ad alcune forme di credito addirittura bisognerà accedere senza alcuna partita iva in quanto quest'ultima rappresenterà il modo, lo strumento, per iniziare una nuova attività lavorativa ovvero forme di finanziamento note nel lessico della finanzia come prestiti per aprire partita iva dove, appunto, viene affermato il fatto che per accedervi non bisogna essere possessori di p.iva secondo alcune tempistiche di cui diremo ora.

Prestiti per nuova partita iva cioè per aprire una nuova partita iva. Punto di partenza per ottenere queste tipologie di finanziamento, come dicevamo, è quello di non possedere nessuna p.iva, sebbene con differenti tempi. Ad esempio nel Prestito d'Onore per Autoimpiego da lavoro autonomo di Invitalia, non bisogna avere alcuna partita iva al momento in cui viene presentata la domanda, nulla specificando per gli altri periodi anteriori alla domanda. Mentre per i liberi professionisti che volessero partecipare agli incentivi Resto al Sud c'è il paletto temporale di non aver posseduto alcuna partita iva nei 12 mesi antecedenti qualora la domanda riguardi un'attività simile a quella cessata. A proposito di libere professioni, queste, con la Legge di Bilancio 2019 possono accedere a Resto al Sud, cosa prima vietata. Un altro caso di prestiti per aprire una nuova partita iva è quello relativo agli incentivi de Nuove Imprese a Tasso Zero: in questo caso non si deve avere la partita iva qualora un gruppo di persone fisiche presenti la domanda la quale, se ammessa, dovranno, entro 45 giorni, costituire la società con tanto di p.iva. Quasi la stessa cosa può dirsi per accedere a Smart & Start: alcune persone fisiche, prive di p.iva, possono presentare istanza, ma se l'idea innovativa è accettata, il termine per costituire la nuova società ed aprire la nuova partita iva scende a 30 giorni. Di queste due forme di finanziamento diremo comunque più avanti. Proseguiamo oltre.

Finanziamento con partita iva appena aperta. Se quelli appena letti riguardano alcuni esempi di prestiti per aprire una nuova partita iva, ora ci occuperemo di quelle forme di credito dove la p.iva deve già esistere ma, in base al tipo di finanziamento scelto, non deve superare alcuni periodi temporali oppure deve essere senza o con movimentazione contabile: trattasi dei prestiti con partita iva appena aperta. Allora, iniziamo con l'indicare di nuovo l'incentivo del prestito Nuove Imprese a Tasso Zero, il quale, al di fuori dell'ipotesi detta a proposito di società da costituire dopo la domanda, riguarda quelle già costituite prima della presentazione della domanda: per accedere a Nuove Imprese a Tasso Zero, le società devono essere già costituite ma da non più di 12 mesi anche se hanno un partita iva movimentata.
Segue il finanziamento SelfiEmployment di Garanzia Giovani rivolto alle ditte individuali ed alle società, incluse pure quelle costituite tra professionisti. Nel caso di SelfiEmployment, c'è il suddetto limite dei 12 mesi entro la costituzione ma, a differenza della Nuova Impresa a Tasso Zero, la partita iva deve essere priva di movimenti contabili. Un caso veramente originale di prestito con partita iva appena aperta è quello di Smart & Start di Invitalia. La particolarità di essere "appena aperta" (notate le virgolette), è data dal fatto che le società innovative che presentano istanza di Smart & Start, possono farlo entro 5 anni (60 mesi) dalla loro costituzione. Da tutto ciò cosa si evince? Che il concetto di partita iva appena aperta è molto relativo, potendo arrivare a considerarsi "appena aperta" una p.iva di 5 anni.

Prestiti con partita iva appena aperta & garanzie. Tutte le ipotesi fin qui descritte hanno la caratteristica generale di essere in fase di avvio cioè delle start up e di essere garantiti dallo stato ma solo a seguito di accettazione della domanda. Tuttavia, i contributi erogati da organi statali a favore delle nuove partite iva, non rappresentano l'unico modo per finanziare un titolare di p.iva che ha aperto da poco questa posizione. Ebbene, a venire incontro ai neo titolari di p.iva vi sono pure una serie di associazioni di categoria (degli autonomi e/o delle pmi che dei liberi professionisti) che i Confidi i quali a vario titolo finanziano e/o garantiscono molte forme di credito destinate proprio a chi ha una nuova partita iva. Maggiori approfondimenti su Confidi ed Associazioni li trovate su prestiti con partita iva appena aperta by PersonalFin.it
Finanziamenti per titolari di partita iva. Tutto il discorso predetto ha girato intorno alle nuove partite iva ma, giustamente, rimangono tutte le problematiche inerenti le forme di credito destinati a quei titolari di partita iva che invece hanno un'attività consolidata negli anni. Ad esempio, problema di come finanziare quei titolari di partita iva minimi. Ma anche le ipotesi di problemi di liquidità legati alla congiuntura, difficoltà che possono essere a volte superate ma a volte no col rischio di sfociare in segnalazioni presso banche dati. Insomma, tutti quegli altri tipi di prestiti per titolari di partita iva che non rientrano tra i casi esposti superiormente. Per questi titolari, suggeriamo una lettura delle soluzioni proposte su prestiti per titolari di partita iva.
Correlate: prestiti a protestati con partita iva



Prestiti per aprire partita iva