Home Page SocialPrestiti


Finanziamenti e prestiti cattivi pagatori con cessione del quinto e senza garante


Informazioni sui finanziamenti e prestiti a cattivi pagatori con cessione del quinto o no cessione quinto con o senza garante online



Questa è una sezione con informazioni su un argomento fragile, anzi ad essere fragili sono i destinatari del contenuto medesimo: i cattivi o mal pagatori online. La locuzione de cattivo pagatore è entrata stabilmente nel gergo finanziario, tuttavia spesso è volentieri non rende giustizia a tutti coloro i quali sono segnati da questa frase. Cioè, se tutte le strade portano a Roma (il cattivo pagatore), non tutte le motivazioni del percorso sono uguali. Pensate a chi è diventato cattivo pagatore per disgrazia: chi è stato licenziato, una grave malattia, la dipartita del titolare del reddito, ecc. e tutte quelle ipotesi in cui si verificano fatti imprevedibili che prescindono dalla volontà dei malpagatori. Od ancora, altra ingustizia, non pagare un paio di piccole rate ed essere equiparati a tutti gli effetti a chi si è reso colpevole di bancarotta magari fraudolenta. Purtroppo quella appena descritta è la reale situazione di chi si è reso inadempiente il quale, a prescindere dal quantum e dalla causa dell'inadempimento, sarà etichettato come cattivo pagatore con i risultati che questa etichetta produce in termini di affidabilità finanziaria.

Malgrado le veloci impennate di protestati e cattivi pagatori registratasi in questo periodo, soprattutto negli agglomerati urbani di Napoli Roma e Milano, causata dalla momentanea crisi congiunturale e di liquidità dei mercati, il sistema finanziario ha alcuni mezzi creditizi per "aiutare" non tutti, ma buona parte di queste persone. Detto ciò, le informazioni che vogliamo dare sono proprio quelle sui finanziamenti o prestiti ai malpagatori ovvero come concedere o per meglio dire che tipo di credito è concesso al cattivo pagatore o come viene identificato il finanziamento o prestito al cattivo pagatore anche online. Partendo da ciò, possiamo iniziare col dividere i predetti soggetti tra cattivi pagatori con cessione del quinto da quelli senza o no cessione del quinto ad es. gli autonomi. Poi, ulteriore differenza tra chi ha un garante e chi è senza garante. Proseguiamo nel dettaglio.

Come da superiore suddivisione possiamo parlare di: A) prestiti personali cattivi pagatori dipendenti che quindi hanno delle entrate che il datore può distrarre a favore di banche e finanziarie propensi a questi; B) prestiti cattivi pagatori autonomi o senza busta paga che hanno meno tutela e quindi vi è una maggiore complessità nel concedere loro un finanziamento anche on line. In entrambi i casi notiamo che concedere finanziamenti o prestiti anche a cattivi pagatori consta di precise caratteristiche. Ad es. un operaio quindi dipendente può ottenere il prestito per cattivo pagatore solo cedendo il quinto delle sue entrate, elevabile al 40% se cede il doppio quinto. E' questo il caso del prestito con cessione del quinto. Questo vale anche nel caso in cui i soggetti lavoratori dipendenti, oltre che chiedere prestiti per cattivi pagatori siano altresì protestati cioè la presenza della busta paga e quindi di un introito fisso e sicuro supera la coesistenza dei due eventi negativi.

L'altra fattispecie dicevamo riguarda i finanziamenti per cattivi pagatori autonomi dove per autonomo è intesa qualunque attività svolta in proprio e per questo noti come senza o no cessione del quinto. In questi casi la sola via praticabile sono e rimangono i prestiti cambializzati per cattivi pagatori per accedere ai quali, ricordiamo, a volte non basta solo il modello 740, ma necessita una assicurazione vita (vedi prestito con cambiali). L'alternativa è la presenza di un garante, un terzo garante che garantisca tutta l'operazione creditizia: senza garante è ancora più complesso ottenere credito. Avviandoci al termine rimembriamo alcune informazioni utili. Posto che la "qualità" di cattivo pagatore non è infinita (dura al massimo un triennio o un lustro se si è anche protestati), consigliamo alcuni stratagemmi per uscire prima da questa situazione: farsi finanziare ove possibile con un consolidamento debiti x cattivi pagatori (vedi consolidamento finanziamenti & consolidamento debiti a cattivi pagatori 2017 e banche che lo fanno) e con il ricavato di questo regolarizzare i debiti a causa dei quali si è stati dichiarati tali. Poi, documenti alla mano, chiedere la cancellazione da cattivi pagatori presso la banca dati crif e quindi ottenere la totale riabilitazione del nome. Ci rendiamo conto che non è cosa facile, ma vi assicuriamo che sono molte le situazioni personali uscite dall'incubo dei cattivi pagatori on line.
Correlate: prestiti a segnalati in sofferenza crif e prestiti con segnalazione cai




Accesso al credito cattivi pagatori